Ambiente

febbraio 18th, 2010

a) Scuola: l’obiettivo è quello di sensibilizzare i giovani cittadini al rispetto dell’ambiente, attraverso piccoli gesti quotidiani che possano contribuire al risparmio delle risorse;

b) Acquisti verdi: gli enti pubblici sono il maggior acquirente/consumatore in Europa. Usando il loro potere di acquisto per scegliere beni e servizi che rispettino l’ambiente, è possibile dare un importante contributo per lo Sviluppo Sostenibile. Ciò si può ottenere attraverso il sostegno delle economie solidali, le imprese e la finanza etica, promuovendo nuovi attori, forme di produzione e di consumo fondate sulla valorizzazione delle risorse locali.

c) Accrescere l’autonomia e l’indipendenza delle famiglie dalle automobili all’interno del territorio, frazioni comprese, creando delle piste ciclabili e percorsi pedonali che consentano di muoversi in sicurezza;

d) Promuovere comportamenti salutistici come una compagna contro l’abuso dei detersivi, risparmio di acqua e energia;

e) Prevedere la chiusura del centro storico alle automobili e trasformandolo in un grande mercato dove le famiglie possono muoversi in sicurezza almeno una domenica al mese;

f) Favorire il risparmio energetico nei luoghi pubblici (luce e riscaldamento) dotandoli di pannelli solari o comunque di fonti di energia pulita;

g) Mantenere e potenziare il verde pubblico.

Comments (0)

Lascia un commento