Alessandro Savini: bisogna recuperare la centralità della famiglia

Nelle società del nostro tempo la famiglia è costretta a cedere terreno nelle grandi scelte del ciclo di vita, come quella di sposarsi o far nascere un figlio, quasi sempre filtrate da valutazioni di ordine economico ma anche lavorativo. La verità è che i progetti di formazione e di sviluppo delle famiglie si scontrano spesso con una realtà sociale che ha fortemente bisogno di capitale umano, ma non fa nulla per sostenere la “fabbrica” in cui tale capitale viene prodotto e formato. Recuperare la centralità della famiglia lo ritengo l’unica strategia per restituire alle società urbane quella vitalità demografica da cui non può prescindere ogni progetto di sviluppo, doverosamente rispettoso del ruolo e del valore dell’uomo.
Per questo motivo il 4 e 5 ottobre ti chiedo di votare il centro sinistra perché se verrò eletto al consiglio comunale, la mia azione politica sarà quella di proporre con molta determinazione “Politiche Familiari” intendendole come lo strumento per promuovere e valorizzare la famiglia nella sua normalità e riconoscerne il ruolo fondamentale per la società e per lo sviluppo del territorio.
La mia idea sarà quella di porre la famiglia al centro dell’azione amministrativa e della vita comunitaria e questa centralità dovrà guidare ogni singola azione politica ed amministrativa tanto che i bisogni della famiglia diventino il principale parametro per orientare le scelte pubbliche e per valutarne i risultati.
Personalmente ritengo che la famiglia costituisce il nucleo fondante della nostra società e rappresenta uno dei valori e degli ideali principali della nostra cultura.

Lascia un Commento