Alessandro SAVINI (Vivi Senigallia): riqualificare subito alcune aree strategiche per la città come l’ex Circolo Tennis Ponterosso

In tema di riqualificazione di aree strategiche per la nostra città, vorrei citarne alcune tra quelle trattate nel nostro programma di coalizione che personalmente ritengo prioritarie sia perché direttamente collegabili allo sviluppo turistico ed economico della città sia perché di particolare interesse da parte di molti cittadini.
L’area dell’hotel Marche e la retrostante area con annessa la ex sede dell’azienda di soggiorno rappresentano il più brutto degli spettacoli che si affacciano sulla costa senigalliese. Quel comparto, i giardini Morandi, il sottopasso della stazione ferroviaria fino al collegamento con i giardini della Rocca Roveresca, dovranno rappresentare il nuovo volto della città marina pensando di realizzare una riqualificazione di tutta quest’area che si estende dal centro storico fino al mare.
L’area “Ex Circolo Tennis Ponterosso” rappresentano, ad oggi, un altro buco nero della costa/spiaggia senigalliese. Anche per questo ampio spazio urbano è necessario pensare ad un piano di riqualificazione urgente che preveda lo sviluppo di quell’area ad esempio utilizzando un Project Financing che individui una struttura “aperta tutto l’anno”, per i giovani, per i meno giovani, per gli sportivi e per quanti turisti decidano di passare le proprie vacanze all’insegna del sano divertimento e dello sport.
L’area della ex Sacelit ed Italcementi rappresenta una zona fortemente strategica per lo sviluppo turistico della città. Attualmente il processo di rigenerazione urbana che dovrebbe portare ad una possibile nuova destinazione d’uso, risulta completamente bloccato da contenzioso giacente davanti la corte di giustizia. La procedura di vendita dell’area dovrebbe concretizzarsi tra il 2020 ed il 2021. Appare del tutto necessario seguire con molta attenzione il divenire di quella parte di territorio per pianificarne nuovamente, collaborando con il privato, il futuro assetto e le future funzioni.
Su questi tre particolari temi, se verrò eletto in consiglio comunale, mi impegnerò fin da subito affinché l’amministrazione comunale possa far avviare quanto prima progetti di riqualificazione rapidi, concreti e attuabili.

Lascia un Commento